venerdì, luglio 22, 2005

La stagione dell'anguria viene e va...

Il mondo, senza anguria, sarebbe un posto molto peggiore.
Augh, ho detto!

Il cocomero o anguria che dir si voglia è il non plus ultra in queste giornatine torride di luglio.
E poi, oltre a rinfrescare, fa bene anche al portafoglio, se lo si compra all'apice della stagione.

Inoltre l'acquisto al supermercato puo' regalare gustose scenette.
Avete mai fatto caso agli auscultatori di cocomeri?
Quelli che sollevano ciascun esemplare e lo picchiettano, poi ne prendono un altro, poi ci ripensano, poi si fermano, pensano, elucubrano e magari ripetono dal principio tutta l'opera.
Roba da far invidia agli espertizzatori del parmigiano reggiano.
Oh, mi chiedo come si dica espertizzatore in dialátt mudnés!

Insomma, come si riconoscono le angurie buone?
Beh, quando non posso cimentarmi a mia volta nella sceneggiata appena descritta, uso il metodo svelto: prendo quelle piu' grosse, di forma regolare, senza strane confomazioni sulla buccia.

Raramente sbaglio.

Byte64

PS: ma avete fatto caso da dove viene la parola "citrullo"?

1 commento:

Perla ha detto...

Forse da cetriolo?

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...